CONFEDERAZIONE GENERALE ITALIANA DEL LAVORO - CALABRIA
LE MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 32/96 SULLA DISCIPLINA DELLE SSEGNAZIONI DEGLI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA, UN BUON PASSO IN AVANTI.

Giovedì 21 Dicembre 2017
Cgil Calabria

Quanto deciso dal Consiglio Regionale della Calabria nell’ultima seduta del 19 Dicembre u.s.  con l’approvazione del proposta di legge presentata  dall’On Mimmo Battaglia che modifica buona parte dell’ormai datato impianto  della LR 32/96, rappresenta per noi un BUON PASSO IN AVANTI per migliorare l’esigibilità di un diritto di cittadinanza, per molti versi limitato e calpestato, quale quello della CASA per le famiglie meno abbienti.

Siamo convinti che da qui si possa partire per ulteriormente ottimizzare, nel corso del tempo, l’intera legislazione regionale in materia,  ma sarebbe altresì  incoerente ed ingeneroso da parte nostra, non riconoscere gli sforzi che si sono compiuti nel migliorare le norme che sovrintendono  alla gestione ed alla assegnazione delle “case popolari”.

La nuova disciplina apporta modifiche sostanziali e migliora notevolmente i livelli di equità, legalità, trasparenza ed efficacia nelle assegnazioni degli alloggi di ERP intervenendo, con chiarezza,  anche sui tanti aspetti che caratterizzano la gestione del patrimonio immobiliare da parte dell’ATERP e dei Comuni.

Come SUNIA Calabria, nel corso dei mesi passati, siamo stati coinvolti in più occasioni,  insieme  all’altra organizzazione dell’inquilinato ANIA,  dall’ On. Battaglia e  della IV commissione consiliare regionale  nella fase propositiva ed emendativa del nuovo impianto normativo trovando un interessato  livello di ascolto ed un  attento livello di disponibilità nella giusta accoglienza delle nostre osservazioni e  proposte.

Ed alla luce di quanto accaduto  oggi,  21 Dicembre 2017, in viale Isonzo a Catanzaro, dove,  in virtù del protocollo per la legalità e sicurezza contro le occupazioni abusive di alloggi pubblici, è avvenuta la consegna dei primi 12 alloggi di ERP, liberati dalle occupazioni illegittime, ed assegnati alle famiglie che da tantissimi anni attendevano legittimamente in graduatoria di poter soddisfare questo loro sacrosanto diritto e bisogno, DIVENTA SEMPRE PIU’ FORTE LA NECESSITA’ DI OFFRIRE AI CITTADINI CALABRESI NORME CHE ABBIANO COERENZA RISPETTO ALL’ INNALZAMENTO DEL  LIVELLO  DI  SICUREZZA , DI GIUSTIZIA E DI LEGALITA’ IN QUESTO SETTORE.

A NOSTRO AVVISO, LA NUOVA DISCIPLINA APPENA APPROVATA, PROCEDE IN QUESTA DIREZIONE.

Catanzaro 21/12/2017

                Antonio Spataro                                                                              Mimma Pacifici

Segretario Generale SUNIA Calabria                                       Segretaria Regionale CGIL Calabria

Altre notizie
SOCIAL


TESSERAMENTO
Clicca qui
DA NON PERDERE