CONFEDERAZIONE GENERALE ITALIANA DEL LAVORO - CALABRIA
La proposta della Filt-CGIL per la costituzione dell'Azienda Unica per il Trasporto Pubblico Locale in Calabria

Mercoledì 16 Novembre 2011
Cgil Calabria
Il prossimo 16 novembre a Cosenza, presso il Centro Auser, con inizio alle ore 16 si svolgerà una iniziativa pubblica della Filt-CGIL Calabria e della Camera del Lavoro di Cosenza sul tema: “La proposta della Filt-CGIL per la costituzione dell'Azienda Unica per il Trasporto Pubblico Locale in Calabria”. All'iniziativa, che sarà conclusa dal segretario generale della Filt-CGIL Nazionale Franco Nasso, parteciperanno Giovanni Donato, segretario Camera del lavoro Cosenza, Pino Rota, segretario Filt-CGIL Cosenza, Nino Costantino, segretario Regionale Filt-CGIL, Sergio Genco, segretario CGIL Calabria, on. Fausto Orsomarso, delegato ai trasporti Giunta Regionale, i presidenti regionali di ANAV e ASSTRA. L'obiettivo dell'iniziativa è quello di avviare un confronto con la Regione Calabria e le controparti pubbliche e private sulla necessità di costruire una riforma razionale del Trasporto Pubblico Regionale, partendo dalla proposta di legge che la Filt-CGIL esporrà proprio nel convegno. ll sistema del Trasporto Pubblico Locale in Calabria oggi non risponde in modo ottimale all'esigenze di mobilità dei calabresi. Le molteplici criticità in termini di qualità e quantità dei servizi non garantiscono un'offerta efficiente ed efficace con la conseguente marginalità del TPL rispetto al mezzo privato. La scarsità delle risorse, il mancato adeguamento dei trasferimenti statali, stanno determinando la possibilità di un peggioramento del sistema. Per far fronte a tale emergenza è necessario un processo di riforma del sistema che consenta di raggiungere e garantire una più adeguata risposta alle esigenze di mobilità dei cittadini. La Filt e la CGIL ritengono, dunque, necessario trovare punti di convergenza comuni in grado di dare una prospettiva al sistema del trasporto e della mobilità calabrese, anche alla luce dei tagli alle risorse per il settore determinate dalle finanziarie del 2010 e 2011 che avranno concreti e pesanti riflessi dal gennaio 2012. Gli stessi tagli decisi dal Governo e praticati dal Gruppo FS hanno già determinato la soppressione dei treni a lunga percorrenza marginalizzando la Calabria e l'intero Mezzogiorno dal resto del Paese. Per questo è necessario unificare il più possibile le iniziative di lotta e di mobilitazione rafforzandole con idee e proposte concrete. Nino Costantino Giovanni Donato Segretario Regionale Filt-CGIL Segretario CGIL Cosenza 12.11.2011
Altre notizie
SOCIAL


TESSERAMENTO
Clicca qui
DA NON PERDERE