CONFEDERAZIONE GENERALE ITALIANA DEL LAVORO - CALABRIA
Comunicato Organici

Martedì 16 Maggio 2017
<div>
Le segreterie regionali di CISL SCUOLA &ndash; FLC CGIL &ndash; SNALS/CONFSAL &ndash; GILDA/UNAMS</div>
<div>
della Calabria, in prossimit&agrave; della definizione degli organici del personale docente ed</div>
<div>
ATA, esprimono forte preoccupazione per la negativa ricaduta sulla qualit&agrave; dell&rsquo;offerta</div>
<div>
formativa della scuola calabrese.</div>
<div>
Gi&agrave; da troppi anni la Calabria paga a caro prezzo la definizione dei posti in organico di</div>
<div>
diritto e fatto che puntualmente vengono ridotti prendendo in disamina solo il</div>
<div>
carattere numerico degli alunni e non le vere reali necessit&agrave; della corretta fruizione del</div>
<div>
diritto allo studio degli studenti calabresi.</div>
<div>
Non si pu&ograve; assolutamente avallare il discorso contabile/ragionieristico che vede la</div>
<div>
scuola come un costo e non come un investimento sociale di fronte ad una realt&agrave; che</div>
<div>
vede la nostra Regione pubblicata in tutti gli indicatori negativi sia dal punto di vista</div>
<div>
sociale che economico, nonch&eacute; dal ritorno dei dati Invalsi sulla qualit&agrave; dell&rsquo;istruzione</div>
<div>
della nostra terra.</div>
<div>
&Egrave; notizia dell&rsquo;ultima ora che ulteriori tre comuni calabresi sono stati sciolti per mafia</div>
<div>
oltre al gran numero di quello commissariati.</div>
<div>
&Egrave; appena superfluo in questa fase andare a ricordare la grave situazione dei trasporti</div>
<div>
regionali che invece di avvicinare le diverse realt&agrave;, crea grossi problemi nei</div>
<div>
collegamenti.</div>
<div>
La particolare situazione orografica, che vede la Regione suddivisa in due grandi</div>
<div>
versanti sormontati dall&rsquo;Aspromonte, dalle Serre e dalla Sila nonch&eacute; la lunga fascia</div>
<div>
costiera ionica e tirrenica difficilmente rende agevole e raggiungibile un versante con</div>
<div>
l&rsquo;altro .</div>
<div>
Problematico il confronto con la politica regionale per la costruzione di una scuola di</div>
<div>
qualit&agrave; che risponda positivamente alle reali esigenze dei bisogni formativi dell&rsquo;utenza</div>
<div>
calabrese caratterizzata anche dalla forte presenza di giovani migranti in et&agrave; scolare.</div>
<div>
Alla luce di quanto sopra esposto le scriventi OO.SS. confidano e chiedono un&rsquo;attenta</div>
<div>
valutazione da parte del MIUR nell&rsquo;assegnare gli organici alla scuola calabrese che</div>
<div>
paga un storia ed una realt&agrave; sociale difficile e di degrado che solo l&rsquo;istruzione potr&agrave;</div>
<div>
sollevare e condurre per mano le giovani generazioni verso la tanta auspicata</div>
<div>
cittadinanza attiva.</div>
<div>
Grave ed assurda ulteriormente appare la situazione relativa alla riduzione delle ore</div>
<div>
nell&rsquo;organico dei Licei Musicali che incider&agrave; negativamente sia sulle immissioni in ruolo</div>
<div>
dai concorsi ordinari che sull&rsquo;attesa mobilit&agrave; professionale per coloro i quali hanno</div>
<div>
prestato servizio su predette scuole.</div>
<div>
Di fronte a nuovi e continui tagli degli organici, le OO.SS. regionali non potranno che</div>
<div>
chiedere l&rsquo;agitazione della categoria, volta anche a sensibilizzare l&rsquo;opinione pubblica</div>
<div>
attraverso i mezzi di stampa di informazione sulla scarsa ed inadeguata risposta del</div>
<div>
Ministero dell&rsquo;Istruzione alle richieste dei territori anche alla luce dei tanti proclami</div>
<div>
finora ampiamente pubblicizzati dalla stessa Ministra.</div>
 
Altre notizie
SOCIAL


TESSERAMENTO
Clicca qui
DA NON PERDERE