CONFEDERAZIONE GENERALE ITALIANA DEL LAVORO - CALABRIA
LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Giovedì 30 Marzo 2017
Cgil Calabria
LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI ON. PAOLO GENTILONI AL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE CALABRIA ON. MARIO OLIVERIO AL PREFETTO DI COSENZA S.E. TOMAO DOTT. GIANFRANCO AL PREFETTO DI REGGIO CALABRIA S.E. DI BARI DOTT. MICHELE ALLA DEPUTAZIONE PARLAMENTARE NAZIONALE E REGIONALE DELLA CALABRIA AGLI ORGANI DI STAMPA Le scriventi Federazioni Regionali portano a conoscenza della grave situazione riguardante “TECNIS S.P.A.” che, conclusa la gestione commissariale, si trova ad affrontare il problema del recupero crediti, oltre 40 Milioni di Euro, dovuti dalle varie stazioni appaltanti che diventano necessari per affrontare la futura gestione e quindi per garantire continuità occupazionale e retribuzioni ai lavoratori diretti e a quelli dell'indotto. Inoltre il recupero di tali crediti diventano indispensabili per consentire anche l'avvio dei cantieri relativi alle commesse in essere, che contano su un portafoglio di nuove opere pari ad 1,200 Miliardi di Euro e che nel caso specifico della Calabria riguardano la costruzione di due nuovi Ospedali della Sibaritide e della Piana di Gioia Tauro . Le attuali difficoltà potrebbero compromettere l'avvio dei lavori e quindi la costruzione dei menzionati due ospedali in Calabria, con conseguenze nefaste non solo per gli sbocchi occupazionali nel settore delle costruzioni ma anche per una ulteriore danno nei confronti dei cittadini calabresi rispetto al loro diritto alla salute e nella fattispecie ad una dignitosa assistenza ospedaliera, problematica che si andrebbe ad aggiungere alla già grave situazione del servizio sanitario regionale e alla inconcludente gestione commissariale in atto. Pertanto chiediamo al governo nazionale, a quello regionale e a tutte le forze politiche ed istituzionali di intervenire nei confronti di tutte le stazioni appaltanti debitrici della “TECNIS S.P.A.” per consentire alla stessa la disponibilità delle risorse utili anche per l'avvio dei nuovi cantieri e tra questi quelli previsti in Calabria relativi alla costruzione dei due ospedali menzionati, indispensabili per la riorganizzazione sanitaria regionale attraverso il miglioramento dell'offerta ospedaliera e che contestualmente consentirebbero, a tanti lavoratori dell'edilizia, sbocchi occupazionali in una realtà avara di opportunità lavorative. Cordiali saluti. Catanzaro, 30 Marzo 2017 I SEGRETARI GENERALI REGIONALI FENEAL UIL FILCA CISL FILLEA CGIL Bruno Marte Mauro Venulejo Luigi Veraldi
Altre notizie
SOCIAL


TESSERAMENTO
Clicca qui
DA NON PERDERE