CONFEDERAZIONE GENERALE ITALIANA DEL LAVORO - CALABRIA
Vertenza lavoratori Daneco si chiede l'intervento della Regione Calabria

Comunicato congiunto di FP CGIL e CISL Reti

Mercoledì 15 Febbraio 2017
Cgil Calabria
Catanzaro– 15/02/2017: Prosegue lo stato di agitazione del personale della Daneco impianti di Catanzaro e Lamezia Terme. Allo stato non sono stati erogati gli stipendi di dicembre e gennaio 2017, ed è di prossima maturazione quello di febbraio, cosi come non si è riusciti ad aprire il confronto sul debito che l'azienda ha nei confronti del fondo di previdenza complementare che per alcuni lavoratori risale al 2011. Sembra, quindi, che l'intervento della Regione Calabria, e quindi il pagamento degli stipendi entro lunedì 13 febbraio, non abbia sortito gli effetti sperati e conseguentemente invitiamo l'Assessore Rizzo a voler essere conseguenziale con quanto comunicatoci nell'incontro del 10 febbraio, ossia di avviare le procedure di revoca del contratto di gestione, laddove dovesse permanere il mancato pagamento degli stipendi, così come di dare piena disponibilità, per come da noi richiesto, a sostituirsi nei pagamenti degli stipendi, come Regione Calabria, per come già fatto nei confronti di alcuni fornitori. Ci aspettiamo una convocazione urgente di un tavolo di confronto e di raffreddamento con l'azienda Daneco, in mancanza del quale lo sciopero sarà inevitabile cosi come la richiesta di intervento del Prefetto di Catanzaro.
Altre notizie
SOCIAL


TESSERAMENTO
Clicca qui
DA NON PERDERE