CONFEDERAZIONE GENERALE ITALIANA DEL LAVORO - CALABRIA
Slc Cgil Catanzaro e Si.Na.GI.I. per la tutela dei diritti della categoria degli edicolanti

Dopo diversi tentativi, sottraendosi l’amministrazione al confronto, la Slc ed il Sinagi (affiliata slc) hanno provveduto all’avvio dei ricorsi legali contro il comune di Catanzaro

Venerdì 19 Febbraio 2016
Cgil Calabria
La totale indifferenza che il Sindaco e l'Amministrazione Comunale di Catanzaro hanno riservato alla richieste di incontro del Coordinamento Regionale Calabria del SI.NA.GI.I. (Sindacato Nazionale Giornalai d'Italia) la prima datata 15/09/2015, ci spinge a rendere pubbliche le legittime motivazioni che avevano reso utile ed urgente tale istanza. La categoria degli “edicolanti”, già in grave sofferenza per la crisi dell'editoria e della piccola distribuzione, deve sopportare un'iniqua doppia tassazione (TOSAP più COSAP) che, sommata al calo generalizzato delle vendite del settore, sta portando alla chiusura di un notevole numero di punti vendita. Questa evenienza, che spesso determina perdita di posti di lavoro e difficoltà ad accedere ai tradizionali strumenti di informazione, specialmente nelle zone periferiche, dovrebbe indurre Sindaci e pubblici amministratori ad un senso di maggiore responsabilità ed attenzione nei confronti delle categorie commerciali che versano in condizioni di disagio economico. Ad oltre cinque mesi dalla richiesta di incontro con il Sindaco di Catanzaro, non abbiamo ancora riscontrato sensibilità e disponibilità ad un confronto costruttivo e conveniente per le parti interessate. Pertanto vanificato ogni possibilità di confronto concertativo, nostro malgrado, abbiamo provveduto ad incaricare i legali per la tutela, nelle sedi opportune, dei diritti della categoria degli edicolanti, compreso l'eventuale risarcimento dei danni subiti. Saverio Ranieri Giuseppe Catalano SLC CGIL CZ Si.Na.Gi.I. Calabria
Altre notizie
SOCIAL


TESSERAMENTO
Clicca qui
DA NON PERDERE